3

Spaghettoni di Gragnano colatura di alici e finocchietto selvatico: per 4 persone

- 240 gr di spaghettoni di Gragnano

- 1/2 Kg di pomodorini Pachino

- Olio evo q.b.

- 4 cucchiai di colatura di alici di Cetara

-2 spicchi d’aglio di Caraglio in camicia

Un ciuffo di finocchietto selvatico fresco, triturato con il coltello di porcellana.

Esecuzione:

Mettere in una padella larga l’olio evo con i 4 cucchiai di colatura d’alici di Cetara e i due spicchi d’aglio in camicia.

Accendere il fuoco, con fiamma viva e, dopo quindici secondi, aggiungere i pomodorini tagliati a metà (se qualcuno fosse troppo grande in 4).

Tenere la fiamma alta e far cuocere per un minuto.

Togliere i due spicchi d’aglio in camicia e spegnere il fuoco.

Far bollire l’acqua della pasta in una pentola “pastaiola”, salare e cuocere gli spaghettoni fino a due minuti prima del tempo finale di cottura indicato sulla confezione.

Scolare la pasta, aggiungerla al contenuto della padella e fare amalgamare a fuoco vivo per ulteriori 3 minuti, mescolando ed aggiungendo un po’ di acqua della pasta per amalgamare meglio gli spaghetti.

Continuare a mantecare fino al termine dei tre minuti.

A questo punto, spegnere il fuoco, aggiungere il finocchietto selvatico e servire decorando con un ciuffo di finocchietto fresco.